Tu sei qui

Sezione Operatore

Ciclosporina

Versione stampabileversione PDF

Polipeptide ciclico ad azione immunosoppressiva, lipofilico, con emivita di 19 ore (10-27 ore), passa la barriera placentare e la concentrazione nel sangue fetale è tra il 30 e il 64% della concentrazione plasmatica materna. Sembra inibire la produzione ed il rilascio dell’interleuchina 2.

La Ciclosporina può avere effetti collaterali quali nefrotossicità, iperuricemia, vasocostrizione con ipertensione materna, arteriopatia, alterazione degli ioni sodio, potassio, magnesio, eritrocitosi, alterazioni epatiche e neurologiche.

Gravidanza: 

1° Trimestre

La maggior parte degli studi sull’uso della ciclosporina riguarda gravidanze in donne trattate con politerapia, affette da patologie croniche o sottoposte a trapianto.

Alcuni studi segnalano un aumento del rischio di aborto spontaneo.

Gli studi disponibili, su donne che avevano assunto in gravidanza tale farmaco (per via orale), spesso in associazione ad altre sostanze, non hanno ad oggi evidenziato un incremento significativo di malformazioni fetali né alterazioni dello sviluppo psico-motorio nei nati esposti.

Le sporadiche segnalazioni di malformazioni in case report sono da considerare aneddotiche in quanto non presentano un pattern specifico e non sono state confermate dagli studi epidemiologici successivi.

 

2° -3° Trimestre

Vi sono segnalazioni di IUGR e parto pretermine in donne con trapianto renale che avevano assunto ciclosporina in gravidanza.

Va peraltro ricordato che queste complicanze potrebbero essere dovute soprattutto alle complesse patologie materne ed agli effetti collaterali del farmaco (in particolare la nefrotossicità materna).

Studi su piccoli campioni di bambini, esposti in utero a ciclosporina, non hanno evidenziato significative alterazioni dello sviluppo neuro-cognitivo, della attività immunologica e della funzionalità renale.

Casi di piastrinopenia, neutropenia e linfopenia, comunque transitorie, sono stati descritti in nati da pazienti trattate con ciclosporina in gravidanza.

Allattamento: 

Passa nel latte materno; l’allattamento al seno in corso di terapia materna non è consigliato.

Youtube AIFA